Il “Summer Soccer”  è stato il trampolino di lancio per diversi ragazzi che hanno potuto  proseguire nel periodo invernale, nelle varie società  presenti sul nostro territorio, l’ attività sportiva intrapresa.

Oltre ad ampliare il bagaglio motorio di ogni bambino questo tipo di attività mira anche a migliore la socializzazione e l’integrazione visto e considerato che partecipano anche bambini con disabilità psico-fisica.

Altri aspetti che riteniamo fondamentali saranno il divertimento e il gioco, che insegna al bambino a misurarsi con se stesso e con gli altri dovendo relazionarsi con dei coetanei sempre rispettando delle regole.

Altro aspetto sarà la convivenza civile ed il rispetto degli ambienti sportivi e dei materiali, infatti adotteremo attività che diano ruoli di responsabilità ad esempio nella gestione dei materiali.

Per poter svolgere ottimamente questo progetto ci vuole professionalità e competenza, perché le attivitàdevono essere strutturate su misura dei bambini che abbiamo di fronte. La nostra attività sarà condotta organizzata e programmata esclusivamente da personale Laureato in Scienze Motorie, istruttore qualificato che con un percorso di studi di durata di  3 anni è in grado di  svolgere un lavoro decisamente importante sullo sviluppo delle capacità motorie e sociali dei bambini. Nel corso di laurea in Scienze Motorie, infatti, si studiano non solo le metodologie e le tecniche di allenamento ma anche materie che riguardano la sfera sociale come Pedagogia, Sociologia e Psicologia. Queste sono importantissime perché fanno capire all’istruttore come approcciarsi con i bambini durante una lezione e come riuscire a far rispettare le regole , l’ istruttore, i compagni e il materiale che ci sta intorno,  dimostrandoli che comportandosi bene possiamo giocare e divertirci di più. Altre figure faranno parte dello staff, laureati in scienze della formazione primaria (maestre),scienze dell’educazione , psicologi.

1
2
3